Praterie alpine

La zona alpina fra i 2100 e i 2500 m offre alle piante e agli animali un ambiente molteplice.

Sia le piante che preferiscono siti ad un’altitudine minore, sia le specie artico-alpine che prediligono l’alta montagna vivono sulle praterie alpine. Più precisamente a seconda del terreno, del clima locale, dell’esposizione e dell’altitudine si formano diversi miscugli di specie che chiamiamo comunità di piante. Quest’ultime documentano lo stadio momentaneo della concorrenza tra le specie. La composizione di una comunità di piante è un processo dinamico nel quale si può instaurare un equilibrio ottimale tra il terreno, il clima e il mondo vegetale.